Ciao Edoardo, il libro è stato scritto a 4 mani da te e Fabrizio Fabbri. Ti chiedo di fare una presentazione per tutti quelli che non vi conoscono.

Fabrizio è la firma storica per il basket de “Il Tempo” e collabora anche con “Leggo” e “Tutto Sport”. Ha collaborato anche con Radio 24, è stato addetto stampa agli Europei di Roma del 1991 e Atene del 1995 per la Nazionale ed è allenatore della ASD Petriana. Io invece, oltre a giocare ancora, con dubbi risultati personali in promozione con lo Sport Roma 7,  racconto la Virtus Roma radiofonicamente su Roma Radio, ho condotto in passato con lo stesso Fabrizio su un’altra emittente la trasmissione “Basket Time” e sempre con lui il mondo del basket 3X3 in tv. Dire che amo il basket sarebbe banale, però lo dico perchè è la verità. E’ stato il mio compagno di vita da sempre e per sempre lo sarà e la mia salvezza in un momento molto difficile della vita e da allora a chi mi chiede cosa sia la pallacanestro rispondo come Lonnie “Dub” Dukes del liceo Lincoln: “Giocare mi portare amore, pace e felicità”.

 

Com’è nata l’idea del libro?

Fabrizio credo covasse la voglia di tornare a scrivere un libro da tanto tempo. Allo stesso modo la “Ultra Sport” aveva lo stesso desiderio. Il classico incontro di volontà e tutto ha preso vita quando lo stesso Fabrizio mi ha comunicato il tutto dopo una serata al Palazzetto dello Sport davanti ad un’ottima cena.

 

Perché Kobe e non, ad esempio, Cuttino Mobley?

Prima di tutto per via dell’Italia che gli scorre nelle vene e poi per suoi soli meriti. Nella storia del basket ci sono mille ed uno personaggi che andrebbero raccontati (magari lo faremo, chissà) ma Kobe ha qualcosa in più, forse nello sguardo, forse nel sorriso, forse nei dialoghi nella nostra stessa lingua… E poi perchè ci sarebbe sicuramente restato male se avessimo scritto un libro prima su LeBron James, e di Jordan ne hanno già scritto in tanti.

 

Come vi è venuta la grande idea di chiedere una prefazione del libro a Flavio Tranquillo?

Perchè sfido a trovare una persona che anche solo per un secondo abbia detto “mi piace il basket” a non avere nel portafoglio il santino di un’autentica personalità come Flavio Tranquillo. Aldilà di tutto, oltre che per la sua immensa conoscenza della pallacanestro soprattutto perchè è la voce che arriva dentro le case degli appassionati con un’umiltà, con una capacità incredibile di farti sentire là vicino a lui e mai inferiore che nessun altro credo abbia. Un grandissimo onore per noi.

 

Come vi è venuta la pessima idea di chiedermi di scrivere una speciale giornata tipo per Kobe da inserire nel libro?

Mi potrei avvalere della facoltà di non rispondere oppure potrei dirti che è dovuto al fatto che sei indiscutibilmente un punto di riferimento e di ritrovo nell’immenso mondo del web per tutti gli appassionati di basket  che attraverso il tuo sito, la tua pagina facebook, instagram e twitter riescono tutti a sentirsi nello stesso posto allo stesso momento. Un motivo più degli altri però: una pioggia di orsetti e peluches. Dentro di noi abbiamo pensato: “se questa persona, assieme ai suoi collaboratori, è riuscita a far piovere peluches sopra le nostre teste, in mezzo ad un campo, in tutta Italia e se questi peluches hanno regalato un sorriso poi, mi sa tanto che deve avere qualcosa di speciale…”.

 

Vorrei concludere con una domanda molto facile. Chi è Kobe Bryant?

E’ semplicemente l’autore di questo libro. Penso alla scena di “Chiedimi se sono felice” delle audizioni per trovare Rossana quando Aldo dice “Il Cyrano de Bergerac… che sarebbe anche l’autore”. Ecco, Fabrizio ed io siamo solo gli autori di un libro che è lo stesso Kobe indirettamente a raccontare, noi speriamo solo di aver fatto il miglior lavoro possibile. Kobe è tanta, tantissima roba: l’Italia, il confronto con Jordan, la rivalità con Shaq, il rapporto con Phil, le parolacce in italiano… Ora smetto altrimenti arriva davvero la querela.

 

Lo troverete nelle librerie dal 20 Maggio al prezzo di 14 euro, on Line sui maggiori siti (amazon, ibs, ecc.) e direttamente sul sito della casa editrice (http://www.castelvecchieditore.com/kobe-bryant-il-morso-del-mamba/ ).

Per tutte le info scrivete a kobe.ilmorsodelmamba@gmail.com oppure consultate la pagina facebook Kobe Bryant, il morso del Mamba

Buona lettura.