Prima o poi sarebbe successo, e così è stato: dopo 16 stagioni Manu Ginobili ha salutato il parquet.

Specialmente per “noi” italiani, l’argentino è stato uno dei giocatori più seguiti e le sue gesta con la maglia degli Spurs, oltre ai trionfi europei ed olimpici, dovrebbero essere ricordi indelebili nella memoria cestistica.

Se così non fosse, vergognatevi… ma se non altro da oggi in avanti potrete dedicarvi a studiare tutto quello che vi siete persi fino ad ora.

Uno degli aspetti più particolari della carriera NBA del #20 è stata la sua (non banale) decisione di accettare un ruolo da protagonista nell’ombra dopo che coach Popovich gli propose di uscire dalla panchina per ottimizzare gli equilibri di San Antonio.

Probabilmente certe scelte si dimostrano vincenti solo in determinati ambienti e soprattutto solo quando sono coinvolte grandi persone, come è stato nel caso degli Spurs che, con l’arrivo di Manu, hanno conquistato altri 4 titoli dopo quello vinto nell’era precedente ai Big3.

Ad ogni modo, il destino da sesto uomo di Ginobili ha fatto sì che le sue cifre, pur rimanendo di tutto rispetto, non abbiano mai raggiunto i livelli di altri giocatori che, a parità di talento, hanno avuto più spazio, tempo e modo di mettersi in mostra, specialmente dal punto di vista numerico.

Siccome vogliamo rendere omaggio al “Narigon” a pochi giorni dal suo ritiro anche all’interno del nostro angolo delle statistiche, nonostante i numeri non siano stellari come quelli di altre superstar, abbiamo comunque deciso di dare un’occhiata a tutta la sua carriera con gli Spurs per vedere come si è comportato contro le varie squadre NBA affrontate nel corso degli anni.

Nell’infografica interattiva (da visualizzare in orizzontale per chi sta leggendo da mobile), ogni squadra affrontata da Ginobili è racchiusa in un riquadro ed ogni anno solare va a comporre un istogramma bianco che indica le singole medie realizzative, corredato da un puntino giallo che indica il massimo numero di punti segnati contro tale squadra nello specifico anno.
La linea verde tratteggiata rappresenta invece la media punti carriera relativa agli incontri disputati con le singole squadre prese in esame.

Inoltre, passando il cursore sulle barre dell’istogramma (o cliccando col cursore da mobile), è possibile vedere i principali dettagli dei boxscore per la coppia squadra/anno selezionati.

A voi scoprire quali sono state per esempio le vittime preferite o le performance più corpose dal punto di vista del bottino punti.

Buona esplorazione!