ore 8.45 Ogni giocatore si alza e sputa sulla foto di D’Antoni

ore 9.30 Jeremy Lin mentre fa colazione con latte e involtini primavera si deprime perchè ora che non gioca non lo caga più nessuno: Lincazzato

ore 10.00 Tony Douglas esce di casa per andare a fare allenamento, lo ferma un passante. Tony ha già a portata di mano la penna e un foglietto e domanda “Vuoi anche la dedica?” – “Ma che hai capito, c’hai mica ducento lire che devo fa na telefonata a mi madre che sta a Ostia?”

ore 10.15 Novak sale in macchina e tira una bomba. Ieri sera pasta e fagioli dalla zia.

ore 11.00 Tutti in palestra agli ordini di Woodson

ore 11.15 A Melo cade il pallone che finisce tra le mani del Barone

ore 11.16 un minuto di raccoglimento per il passaggio di Melo

ore 11.25 piccolo infortunio a Melo che si taglia una mano. Tyson Chandler dispiaciuto “Scusa Melo, mi sono dimenticato di togliere l’anello”. Melo piange.

ore 11.40 Lin arriva in palestra

ore 12.10 Nessuno ha ancora salutato il povero Jeremy

ore 12.30 “Oh ragazzi sono io, sono Jeremy, quello che vi ha fatto vincere per 2 mesi di fila, ricordate??” esclama Lin. Fields guardando Woodson “Coach per piacere mi anticipi 10 dollari che ho ordinato io il pollo alle mandorle, e lasci 2 dollari di mancia al ragazzo”. Lindimenticato

ore 13.00 finisce l’allenamento, tutti in doccia

ore 13.55 Ognuno ritorna nella propria casa tranne Bibby che è sparito

ore 14.10 Salta fuori Bibby. Si era nascosto nella barba del Barone. E’ una vecchia gag che fa molto ridere Stoudemire che da quando si è fatto male ha bisogno di ridere e scherzare per non deprimersi ulteriormente. E’ sempre dietro a  bere litri di Amar’e Montenegre

ore 14.30 Josh Harrellson (che nessuno sa chi sia) rientra a casa. Neanche sua madre sa chi sia e non gli apre. Il povero Josh è costretto ad aspettare in strada fino all’orario della partita. Con la roba sporca nella borsa

ore 15.30 Amar’e si cambia il sesto paio di occhiali della giornata. Per il pomeriggio indossa un modello accattivante ma al tempo stesso elegante: montatura bianca, lente a specchio di plastica, 4 dollari dal vucumprà

ore 16.15 I giardinieri sono tutti chiusi: Baron Davis non può rifarsi il look per la partita

ore 18.00 Lin è a casa, molto dispiaciuto dal fatto che da quando si è inortunato nessuno lo caga più. Si chiama una pizza a casa per fare merenda “Salve vorrei una pizza e una coca, quanto tempo c’è da aspettare?” – “N’ora bbuona” – “Mi scusi io sono Lin, la pizza la voglio subito” – “E io sono Mimmo, sivvoi la pizza subbito t’a vengo a dare io. In faccia però” Lindimenticato

 ore 19.30 Comincia la diretta della partita trasmessa dai canali di Sport Italia, in telecronaca il duo Trigari-Peterson

ore 19.35 Solito accattivante pre-partita di Sport Italia: fermo immagine di 20 minuti sull’esterno del Madison. In lontananza è visibile un bagarino napoletano intento a vendere un biglietto di Knicks-Celtic del 1995 a 700 dollari

ore 19.55 Molti giocatori di N.Y. cominciano a tossire, alcuni si tengono il naso. Pare ci sia un fetore assurdo. Sono le i calzini di Harrellson

ore 19.56 Harrellson viene spedito all’esterno del Madison. Gli si avvicina un signore “Uè giovane lo vuoi nu bigliett per Niu Ioc – Bostonne? ti faccio 300 dollari perchè la partita è iniziata mo”

ore 20.00 è tutto pronto “Trigger, Melo non piace a me tu lo sai?” – “Dan, tu hai l’alzeimer lo sai?” – “Trigger Melo non piace a me tu lo sai?” – “Si vabbè coach..”

ore 20.30 Sulla quarta bomba di fila da parte di Ray Allen, Spike Lee si alza “Ray se ne metti un’altra invece del seguito di He Got Game ti faccio girare quello di Brockeback Mountain”

ore 20.48 Ray Allen dopo il 4/4 iniziale è precipitato a 4/16

ore 20.55 all’intervallo siamo in perfetta parità 51-51. Per Jr Smith già 27 tiri

ore 21.35 Alla fine del terzo quarto i Knicks sono sotto di 10. Jr Smith ha superato i 40 tiri.

ore 22.15 Tre minuti dalla fine, Melo sta trascinando i suoi, Smith ha toccato quota 60 tiri. Nell’ultima azione ha anche tirato Spike Lee sul primo ferro. Siamo in perfetta parità “Trigger Smith giocatore che piace a me. Melo mmmmmm per me numero zero. Ah, Trigger sento aria di overtime ok?” – “Dan, io sento puzza di merda. Te l’avevo detto di non mangiare quella fetta di torta”

ore 22.30 New York è sotto di 2, Carmelo ha segnato 18 punti nell’ultimo quarto “Trigger Anthony non mi piace, tirerà lui ok, ma non farà mai canestro ok?”

ore 22.32 Carmelo mette la bomba della vittoria, si alza la canotta e mostra a tutto il monto una maglietta con una scritta di difficile comprensione “PETERSON SUKA”

ore 23.00 Negli spogliatoi c’è clima di festa. Arriva anche Lin a congratularsi con i compagni “Bravi ragazzi avete fatto una gran partita, se tornerò in tempo per i play off vi porterò a vincere l’anello” – risponde Shumpert “Si ok, nel frattempo portami riso in bianco e del sakè che c’ho la cacarella da sta stamattina”

ore 23.25 Jeremy è affranto. Gli si avvicina Spike “Jeremy non ti preoccupare, io vedo in te un futuro cinematografico. Voglio farti girare il seguito di Brokeback Mountain” – “Figo, non ho visto l’1 ma sento che sarà un gran film, grazie Spike” Lincaprettato

ore 24.45 Melo arriva a casa. E’ stanco ma felice. Squilla il telefono “Cammelo dove minchia fosti? Sogno cugggino tuo, io ti tagghio la gola mi capisti, te la tirasti perchè facisti il canestro decisivo? Lebron è cento volte megghio ‘e tìe!!” – “Mike per piacere, trovati qualcosa da fare. Non puoi rompermi la minchia tutte le notti. Trovati una panchina. Ho saputo che da Leroy Merlin questa settimana ce le hanno in offerta” tu tu tu tu tu tu tu

ore 01.00 Jr Smith prima di andare a letto tira ancora. Poi però non chiude occhio per tutta la notte