Ore 7:00 JaVale McGee è nel bel mezzo di una riunione con le persone più influenti del pianeta Terra: Trump, Papa Francesco, Totti e Chiara Ferragni.

 

Ore 7:05 McGee si sveglia dal sogno fradicio di sudore: la Ferragni aveva il suo stesso numero di scarpe.

 

Ore 7:30 Un’equipe di artificieri estrae il corpo di Shaun Livingston da una teca di cristallo e lo adagia in cucina per permettergli di fare colazione.

 

Ore 8:30 Korver è fermo ad un incrocio perché c’è il blocco del traffico. Decide di girarci intorno e uscire a ricciolo. Tre punti. Della patente.

 

Ore 9:00 Kevin Durant esce di casa e trova una testa di Nick Collison davanti alla porta.

 

Ore 9:40 Pachulia è in cucina a far colazione ma il tavolo balla. Mette il piede sotto la gamba.

 

Ore 9:45 Ultim’ora ESPN: “Tavolo-Zaza out 3 settimane”

 

Ore 10:15 JR Smith è già in clima Finals e si presenta alla cresima della figlia a petto nudo

 

Ore 10:30 Al circolo anziani “Juwan Howard”, James Jones si bulla con tutte le vecchiette perché è alla settima finale consecutiva. Riesce a rimediare: 4 numeri di telefono fisso, 2 appartamenti e un buono per partecipare come pubblico a “Ok il prezzo è giusto”

 

Ore 11:25 Matt Barnes esce in mutande dalla casa delle madre di Derek Fisher

 

Ore 12:00 Un papà, mano nella mano con il figliolo, ferma per la strada Tyronn Lue: “Vedi piccolo, quello è il vice di LeBron”

 

Ore 12:15 Tyron Lue è seduto sulla poltrona dello psicanalista.

 

Ore 12:30 In Posta è giorno di pensioni: in fila c’è anche Kyrie Irving travestito da Uncle Drew.

 

Ore 13:30 Iguodala rientra in casa: voleva prendere un po’ di sole in giardino ma è arrivato LeBron ad oscurare la vallata.

 

Ore 14:55 Netflix annuncia che JR Smith e Matt Barnes saranno i cugini Salamanca nel sequel di Breaking Bad.

 

Ore 16:20 Il tribunale di Cleveland condanna a 25 anni di reclusione e 6 mesi di isolamento diurno, il parrucchiere di Iman Shumpert

 

Ore 17:00 David West annuncia che in Gara 1 siederanno sugli spalti anche i suoi fratelli Kanye e Taribo.

 

Ore 18:00 Si scopre che il blocco del traffico che ha trovato Korver, era stato portato da Tristan Thompson.

 

Ore 19:30 Lue dichiara ai giornalisti che si piega ma non si spezza. Kerr replica che se si piega volano madonne.

 

Ore 20:40 Al pronto soccorso di Oakland Stephen Curry sta subendo una lavanda gastrica: ha ingerito il paradenti.

 

Ore 21:55 Golden State è al centro di una bufera mediatica: Draymond Green ha mostrato un’immagine del suo volto su SnapChat.

 

Ore 23:30 Kevin manda una vinile agli avversari. 2 ore di “Love will tear us apart”. Again.

 

Ore 23:45 Green si sdebita regalandogli una seduta di massaggi. La massaggiatrice è Kelly Olynyk.

 

Ore 00:00 Looney presenta a Klay Thompson sua cugina Lola Bunny nella speranza che si rilassi e ricominci a far canestro.

 

Ore 3:00 E’ tutto pronto, buone Finals a tutti.

 

 

di Raffaele Ferraro