ORE 6:00 Il sole sorge a Bologna, Chris Douglas Roberts sa che dovrà correre più veloce della gazzella se vorrà sfamare la sua famiglia

ORE 6:45 Chris accende il fuoco con due pietre focaie, dà da mangiare agli animali nella stalla e intanto fa una frugale colazione a base di pane raffermo, croste di formaggio e gallette, il tutto condito con abbondante salsa Alfredo

ORE 10:00 esce per andare ad allenarsi, ma rimane tuttavia contrariato: nessuno in quella città parla ingese, ma in un idioma ad egli sconosciuto. Chiama il suo agente “ma in quale diavolo di città mi hai mandato? Toronto? Qui parlano un dialetto strano, non sembra neanche inglese…..”, l’agente risponde “Perché sei in italia pirla, e lì parlano italiano….” –  “Italia?? Ma io credevo di andare a giocare a Little Italy, perché cazzo non mi hai fatto rimanere a giocare in America?” – “Perché in America c’è il Lock Out idiota, e poi ti è andata bene che potevi finire in Finlandia, li fanno del rap davvero di merda”

ORE 11:00 allenamento. Poeta arriva di gran carriera coi capelli al vento, quindi li rincorre per riattaccarli col Bostik. Kopponen arriva con lo stereo in spalla e l’ultima hit di Fabry Fybronen “Applausi per Fybronen” a tutto volume. Douglas , come al solito, tende a non farsi notare: Lamborghini Aventado J (unico esemplare al mondo) e musica rap a palla: gangsta rap del Ghetto mixato con urla di animali squartati e erre mosce di Trucebadazzi

ORE 13:30 Pranzo con tagliatelle alla bolognese e pollo alla griglia, ma Chris è in disappunto: “Scusate, ma che razza di pasta è mai questa? Cos’è sta roba qui?? Dov’è Alfredo???!!” Poeta risponde “Deficiente, Cazzola non c’è più da oltre 10 anni!” – “Cazzola… ecco ti arrabbi pure tu Pepe.. Ma come cazzola mangiate qui, io voglio la mia salsa bianca!” – “Vuoi anche il Pepe?” – “Ma no Pepe sei tu!” – “Ah, allora Poeta gioca nella Juve?”

ORE 16:00 finiscono gli allenamenti ed i ragazzi hanno il pomeriggio libero. CDR è in galleria Cavour da Armani: 3 abiti, 2 maglie, 1 maglioncino, 4 camicie, 2 cinture e 1 barattolo di Salsa Alfredo autografato da Re Giorgio in persona, totale 12 mila euro.

ORE 18:00 Douglas torna a casa, apre la dispensa ma ci sono solo pacchi di pasta e sfilatini. “Cara scusa, ma che bisogno c’è di andare tutto i giorni dal fornaio? Abbiamo già quintali di pasta a casa, non sarebbe meglio di tanto in tanto mangiare, che so, una bella salsiccia?” – “Oh fidati, il fornaio ha anche quella…..” risponde la moglie.

ORE 19:30 è l’ora del bagnetto per la figlia Zè Alexandria nata in egitto in un ospedale brasiliano. Papà riaccende il fuoco sfregando due legnetti e mette a scaldare una pentola d’acqua della sorgente del Reno. La bimba può fare il suo bel bagnetto immerso nell’acqua calda profumata col bagnoschiuma Re Giorgio Armani doccia-shower limited edition gold da 875 euro a barattolo. Douglas vista l’ora, corre verso la Unipol Arena, tra un’ora c’è l’importante match contro Siena.

ORE 21:30 Terzo quarto, Siena conduce 60-53. CDR subisce l’ennesimo contatto ma gli arbitri non fischiano fallo. “Coach qui nessuno mi regala falli, perchè? Che ho fatto di male?” – “La settimana prossima fanno il gay pride, lì secondo me qualche fallo te lo regalano”. CDR si deprime e fà una delle sue solite partite tutta energia e cuore: 30 minuti 1/6 al tiro, 0 rimbalzi, 2 palle perse, 0 recuperate 4 falli fatti e ovviamente 0 falli subiti.

ORE 23:00 la partita è finita e, ovviamente, Siena ha vinto. CDR torna a casa ma la moglie non c’è. Si affaccia dal balcone e scorge una luce accesa dentro al negozio del fornaio (un africano sulla trentina…). Di lì a poco esce sua moglie che dà mezzo metro di lingua al fornaio dopodichè salgono nell’appartamento sovrastante di proprietà del fornaio.

Douglas pensa fra sè e sè

“HO PERSO UN’ALTRA OCCASIONE BUONA STASERA

E’ ANDATA A CASA CON IL NEGRO, LA TROIA!

MI SON DISTRATTO UN’ATTIMO…

COLPA D’ALFREDO”

“Ecco qui CDR: non ha vinto, lo odiano tutti, è cornuto e se ne sta tutto solo ALFREDO E AL GELO”